TRACCIABILITÀ

 

Tracciabilità e Rintracciabilità

Certificazione e tutela della qualità dell’olio di oliva e delle olive da tavola.

I parametri, sulla base dei quali successivamente sono state pianificate e realizzate le analisi del rischio, sono stati: zona di produzione; cultivar;  modalità di raccolta;  unità di stoccaggio in frantoio; tempi di lavorazione dalla raccolta alla molitura; sistema di lavorazione; temperatura di gramola e certificazione di estrazione a freddo max 27°C.

Individuati i parametri appena descritti, sono state svolte le analisi del rischio, focalizzate all’identificazione dei punti critici di controllo HACCP, ossia all’individuazione delle fasi dei processi produttivi ritenute critiche, ai fini della qualità e della sicurezza del prodotto. La rilevazione di non conformità ha permesso di adottare misure preventive per limitare il rischio di alterazione delle caratteristiche delle olive e degli oli Vestino oggetto della tracciabilità e rintracciabilità.

La tracciabilità dell’intero ciclo di produzione degli oli Vestino,  dal campo alla goccia, è certificata dal CSQA ai sensi della norma UNI EN ISO 22005:08.

 

La Tracciabilità delle produzioni  è stata realizzata dall’O.P. Capo Soc. Coop. Agr. P.A.  ai sensi dei vecchi Reg. (CE) 1334/02, 2080/05, 867/08 e 1220/11 ed il nuovo Reg. UE 611-615/2014. In questo settore le attività realizzate si riferiscono prioritariamente alla diffusione e certificazione del sistema di rintracciabilità, alla rintracciabilità dell’olio dalla fase di coltivazione delle olive alla spedizione del prodotto finito (fase di trasporto esclusa) alla certificazione degli oli:

a)    Classico Extravergine d’oliva estratto a freddo max 27°C;

b)    Classico Extravergine Biologico;

c)     DOP Denominazione d’Origine Protetta

d)    DOP-Biologico

oltre alla realizzazione d’investimenti di adeguamento delle strutture produttive alla gestione del sistema di rintracciabilità. La filiera sulla tracciabilità, certificata ai sensi della norma UNI ISO 22005/08 coinvolge circa  150 produttori con una produzione di circa 1.000 q.li/anno di olio extravergine d’oliva tracciati.

 

Vengono certificate tre filiere di prodotto principali (in base alle caratteristiche degli oli):

Filiera PET1 - Olio extravergine di oliva Vestino

Filiera PET2 - Olio extravergine di oliva Vestino DOP

Filiera PET3 - Olio extravergine di oliva Vestino DOP – Biologico

e tre filiere Intraziendali:

Filiera PET7

Filiera PET8

Filiera PET9

 

La certificazione viene rilasciata dopo il controllo dell’ente certificatore CSQA.

Nella prima fase vengono controllate a campione le Aziende agricole aderenti alla O.P. Capo facenti parte del sistema di Tracciabilità Aziendale (che hanno consegnato l’olio alla cooperativa); successivamente vengono controllate le fasi di lavorazione, stoccaggio, confezionamento e vendita del prodotto, tramite la consultazione i registri aziendali. A seguito di questo controllo, se ritenuto adeguato, in base al Disciplinare Tecnico di Tracciabilità ed alle normative vigenti, l’ente CSQA rilascia la certificazione (Certificazione di Prodotto n. 19736).

L’adozione di tecniche di produzione, dalla fase di coltivazione fino a quella di commercializzazione, rispettose dell’ambiente e che mirano alla produzione di un olio di qualità superiore sotto il profilo dei parametri:

Chimico-fisici: analisi mirate alla valutazione della qualità e allo stato di conservazione del prodotto. Acidità, Perossidi, AE alchil esteri per  l’Extravergine, Extravergine BIO, DOP e DOP BIO.

 

Sensoriali organolettici: olfattivi, gustativi.Difetti Extravergine 0, DOP punteggio panel test min. 7

Salutistici nutraceutici relativi al disciplinare DOP e ai claims EFSA (CEE).

L’olio DOP Aprutini Pescarese prevede un contenuto min. di polifenoli >100mg/kg

 

La tracciabilità è stata intesa anche come possibilità di fornire informazioni garantite ai consumatori, mediante adeguate politiche di etichettatura e, più in generale di comunicazione, in termine di servizi connessi al prodotto.

 

È stato così possibile fornire informazioni sull’origine della materia prima, sulle aree di produzione, sui processi produttivi utilizzati, sulle organizzazioni di vario genere coinvolte nella filiera, sulle caratteristiche:

• organolettiche (chimico-fisiche);

• sensoriali (olfattive-gustative);

• nutraceutiche (componenti naturali funzionali polifenoli, Vit. E e ac. oleico);

• salutistiche derivate da una corretta profilassi alimentare utilizzando olio extravergine d’oliva estratto a freddo con un minimo di 250mg di polifenoli (idrossitirosolo e suoi derivati).

 

 

 

PROGETTO
MONITORAGGIO
IMPATTO AMBIENTALE
QUALITA'

 

 

INFOLIO
BOLLETTINI FITOSANITARI