MONITORAGGIO

Osservatori di mercato

Il monitoraggio del mercato dell’olio di oliva da parte della O.P. Capo, socia della CNO, si è posto l’obiettivo primario di rilevare in maniera organica e rappresentativa un insieme di informazioni sul settore olivicolo-oleario regionale e italiano con particolare riferimento a quelle che influenzano la domanda e l’offerta del prodotto.

Il monitoraggio del mercato, tra tutte le attività è quella che ha avuto maggiore continuità essendo stata approvata e finanziata in tutti i programmi presentati. In questi anni il CNO ha monitorato con continuità l’offerta disponibile, i flussi ed i canali di commercializzazione delle olive da olio e dell’olio prodotto, della propria base associata. Il Consorzio Nazionale degli Olivicoltori associa prevalentemente piccole e medie aziende su tutto il territorio “olivicolo” nazionale, grazie ad una rete di sedi provinciali organizzate in 25 organizzazioni di produttori cui aderiscono complessivamente circa 193.000 olivicoltori

Pur nella consapevolezza delle difficoltà insite nel monitoraggio di una realtà così articolata, il CNO ha ritenuto e ritiene importante disporre di dati raccolti secondo criteri codificati e attendibili. I programmi approvati e finanziati dai Regg. (CE) n° 867/08 e 1220/11 e 611-615/2014 hanno permesso di rilevare dati anagrafici, tecnici, produttivi ed economici del campione per numero medio di aziende selezionate tra gli associati pari allo 0,5% della base associativa selezionato tra le aziende con superficie olivicola superiore a 2 ettari.

 

Monitoraggio e rilevazione dati

La rilevazione dati è stata finalizzata alla costruzione di una base dati, il cui costante aggiornamento, è stato garantito dalla continuità e dalla regolarità delle rilevazioni. Assicurare una metodologia di rilevazione uniforme e una più corretta analisi dei dati e integrare le indagini periodiche con informazioni congiunturali e strutturali del mercato dell’olio di oliva. Monitorare il mercato olivicolo della regione Abruzzo e dei principali comprensori italiani sono state divulgate ai soci.

Il monitoraggio ha consentito anche di affrontare argomenti di interesse specifico attraverso particolari rilevazioni, o focus di approfondimento, in cui l’attenzione è stata concentrata su argomenti specifici quali le aspettative di produzione in ciascuna annata, le tecniche di raccolta, ecc., nonché temi di politica comunitaria quali la condizionalità, il premio unico ed i piani di sviluppo regionale, la propensione agli investimenti, al fine di valutare il grado di diffusione delle conoscenze nel settore olivicolo-oleario e il livello di informazione degli operatori.

 


 

PROGETTO
IMPATTO AMBIENTALE
QUALITA'
TRACCIABILITA'

 

INFOLIO
BOLLETTINI FITOSANITARI